Pubblicato il da
Salute e Nutrizione | , , , ,

Diete Vegetariane: Posizione dell’Academy of Nutrition and Dietetics!

L’Accademia Americana di Nutrizione e Dietetica (AAND), la più prestigiosa associazione di nutrizionisti al mondo, ha pubblicato l’aggiornamento del 2016 della sua Posizione Ufficiale sulle diete vegetariane, emessa per la prima volta nel 1987 e successivamente sottoposta a periodico rinnovo. Con più di 100 referenze bibliografiche l’attuale posizione riassume i dati più aggiornati pubblicati in letteratura scientifica in questo ambito.

Continua a leggere

Pubblicato il da
Salute e Nutrizione | , , , , , ,

Cioccolato fondente e olio extravergine d’oliva: insieme sono alleati del cuore

Uno studio dell’Università di Pisa, i cui risultati sono stati pubblicati sull’European Heart Journal, ha dimostrato che il cioccolato fondente arricchito con olio extravergine di oliva migliora la funzione endoteliale e aumenta i livelli di colesterolo buono nel sangue.

È ormai noto che una una dieta sana può ridurre il rischio di soffrire di malattie cardiovascolari. Una nuova ricerca presentata al congresso della Società Europea di Cardiologia, tenutosi la scorsa settimana a Barcellona, afferma che Continua a leggere

Pubblicato il da
Salute e Nutrizione | , , , ,

Oppioidi endogeni e alimentazione: cosa c’è da sapere!

Negli umani e negli animali, il sistema oppioide endogeno cerebrale supporta una moltitudine di funzioni riconducibili ai comportamenti alimentari (sia edonistici sia omeostatici). In conseguenza di ciò, diversi esperti hanno supposto che questo sistema possa essere coinvolto nel governare gli aspetti edonistici legati all’alimentazione e che i suoi malfunzionamenti possano contribuire all’obesità.

Continua a leggere

Pubblicato il da
Salute e Nutrizione | , , , , , , , ,

Cancro al seno: le raccomandazioni del WCFR per le donne!

Il rischio teorico per una donna di sviluppare il cancro al seno nel corso della sua vita corrisponde ad 1 caso ogni 8 donne; la sopravvivenza a 5 anni delle donne con tale tumore in Italia è pari all’85,5%, percentuale più elevata rispetto alla media europea (81,8%). Ad oggi però rimane, tra le patologie tumorali, la più frequente per le donne di ogni classe di età, ed è la prima causa di morte da causa oncologica per il sesso femminile.
Cosa possono fare le donne per prevenire questa patologia? Continua a leggere